Please wait...

Scopri la Campania con PRESTIGIO

Con le nostre esperti guide multilingue siamo in grado di organizzare  su misura e per qualsiasi esigenza, tour ed escursioni per tutta la Regione Campania, facendovi scoprire i tesori tra i più famosi Musei del mondo, svelandovi i segreti e gli annedoti legati alle opere dei più grandi artisti. Vivrete un’entusiasmante viaggio nella storia e nell’arte nella meravigiosa città di Napoli e della Campania.

 

 

Prezzi a partire da: half day  € 120 – full day € 230

Sconti riservati ai titolari della Prestige Gold Card

TOUR DELLA CAMPANIA
NAPOLI CENTRO ANTICO

Napoli hd comprende 3 ore il walking tour nel centro storico di Napoli.  Senza ingressi.Chiesa di Gesù nuovo e Santa Chiara. La prima barocca, la seconda gotica provenzale. Due delle chiese più belle di Napoli, si prosegue per Spaccanapoli, nonché Decumano inferiore, proseguendo e passando per San Domenico e San Gregorio Armeno. Il cuore di Napoli greco-romana. Fino a giungere al Duomo con la realtà Cappella di San Gennaro, patrono della città.  Aggiungendo altre 2/3 Si raggiunge la Napoli Monumentale, trionfo di storia nei secoli costellata dai monumenti che raccontano la storia e la gloria di Napoli e dei suoi re.
Volendo pagare ingressi ci sarebbe: Cappella San Severo, Chiosco di Santa Chiara, Scavi di San Lorenzo e Napoli Sotterranea. 
Con un FD 6/7 ore si possono aggiungere uno dei seguenti muse , oppure si possono visitare separatamente. 
Museo Archeologico.
Museo di San Martino.
Museo di Capodimonte. 
Cimitero delle Fontanelle. 
Palazzo Reale di Napoli. 
Palazzo Reale di Caserta.
Museo Arte Contemporanea. 
Le stazioni della Metropolitana di Napoli. 
Museo Villa Pignatelli. 
Il tour dei Castelli: Castel Nuovo, Castel Sant’ Elmo,  dell’Ovo.( solo quest ultimo non è previsto ticket di ingresso)

NAPOLI e LE SUE CHIESE

Visita al centro antico più vasto d’Europa con le sue chiese barocche, i sui palazzi nobiliari ed il suo patrimonio enogastronomico. Partendo dalla storica piazza del Gesù visiteremo la chiesa del Gesù Nuovo, dal caratteristico bugnato “musicale”; il monastero di Santa Chiara, vero e proprio sacrario angioino con il suo chiostro maiolicato e le terme romane; la celeberrima piazza San Domenico, vero e proprio salotto a cielo aperto, circondato da palazzi signorili ed al centro della quale svetta la chiesa di San Domenico,famosa per aver ospitato la celebre “Flagellazione” del Caravaggio, ora al museo di Capodimonte, la chiesa conserva nella sua sagrestia barocca, anche detta Camera Sancta, custode di ben 45 arche sepolcrali, i corpi di alcuni sovrani aragonesi e personaggi appartenenti al patriziato napoletano  dell’epoca.

Durata del tour: 3 ore circa

NAPOLI SANGUE E MISTERI

Napoli è una città dove storia e leggenda si fondono, dove culti e credenze popolari si intrecciano, fra santi patroni, miracoli e superstizione. Su tutto campeggia il culto di San Gennaro e il miracolo dello scioglimento del sangue, ma di grande importanza sono anche il sangue di Santa Patrizia e il culto dei morti. Il tour parte dalla visita al Duomo ed alla Cappella del tesoro di San Gennaro, dove riposano le reliquie del santo martire e le famose ampolle con il sangue . Seconda tappa, la chiesa di San Gregorio Armeno, oggi meglio conosciuti come chiesa di  Santa Patrizia, compatrona di Napoli,  il cui sangue si liquefa il 25 agosto di ogni anno. E per finire il culto dei morti, così delicato e allo stesso tempo così macabro, sentito dal popolo napoletano in maniera molto forte.  È sufficiente una passeggiata tra i vicoli stretti e popolari della città, per capire che esso viene praticato con costanza e devozione; in molti luoghi della città ci sono tabernacoli e nicchie adornate di immagini di Santi e foto di defunti, testimoni attivi di una devozione popolare mai sopita.

Durata del tour: 3 ore circa

CAPPELLA SAN SEVERO

Situato nel cuore del centro antico di Napoli, il Museo Cappella Sansevero è un gioiello del  patrimonio artistico internazionale. Creatività barocca e orgoglio dinastico, bellezza e mistero s’intrecciano creando qui un’atmosfera unica, quasi fuori dal tempo.Tra capolavori come il celebre Cristo velato, la cui immagine ha fatto il giro del mondo per la prodigiosa “tessitura” del velo marmoreo, meraviglie del virtuosismo come il Disinganno ed enigmatiche presenze come le Macchine anatomiche, la Cappella Sansevero rappresenta uno dei più singolari monumenti che l’ingegno umano abbia mai concepito. Un mausoleo nobiliare, un tempio iniziatico in cui è mirabilmente trasfusa la poliedrica personalità del suo geniale ideatore: Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero.

Durata tour: 1 ora

SULLE TRACCE DEL CARAVAGGIO

Personaggio di grande talento, Caravaggio, nella sua breve vita, visse per due volte a Napoli, sia nel 1606, quando vi rimase per un anno ai Quartieri Spagnoli, sia nell’ultimo periodo della sua attività, nel 1609, prima della tragica morte.

Napoli oggi conserva ben tre opere di Caravaggio, che da sole meritano un viaggio in città. Cominciamo con il nostro tour dalla storica via dei Tribunali, dove all’interno della chiesa del Pio monte della Misericordia troviamo ad attenderci una delle opere più belle mai realizzate dal maestro: “Le sette opere della Misericordia”.

Seconda tappa la chiesa di San Domenico Maggiore, custode in passato della “Flagellazione” del Merisi, ora al Museo di Capodimonte.

Terza tappa, la nobilissima via toledo, con i suoi celebri palazzi signorili fra i quali spicca il palazzo Zevallos Stigliano, custode del “Martirio di Sant’Orsola”, anche detto “l’ultimo Caravaggio”.

Sosta pranzo presso  ristorante locale.

Pomeriggio

Visita al museo di Capodimonte e passeggiata nel bosco.

Costruita per volontà di Carlo terzo di Borbone, la reggia ospita oggi una delle più prestigiose collezioni di arte: opere di Tiziano, Raffaello, Parmigianino, Bruegel il vecchio; Simone Martini e Colantonio, Caravaggio e De Ribera, Luca Giordano e non ultimo il genio indiscusso Vincenzo Gemito.

Durata tour: giornata intera.

LA VALLE DEI MORTI: IL BORGO DEI VERGINI, I PALAZZI DEL SANFELICE, IL CIMITERO DELLE FONTANELLE

Il rione Sanità fu edificato alla fine del XVI secolo in un vallone utilizzato sin dall’epoca greco romana come luogo di sepoltura. In questo rione sono sorti ipogei ellenistici e catacombe paleocristiane stringendo una forte relazione tra uomo e morte che si è protratta nei secoli, dimostrata dal cimitero delle Fontanelle, adoperato per ospitare le vittime della grande peste del 1656. Durante questo tour incontreremo palazzi principeschi, scopriremo dove è nato il Principe della risata, Totò, e conosceremo il legame tra vita e morte terminando la nostra passeggiata con la visita al Cimitero delle Fontanelle.

Durata tour: 3 ore

LA NAPOLI REALE: dal Maschio Angioino al Castel dell’Ovo, al palazzo Reale

Il nostro viaggio comincia dal più imponente dei castelli napoletani: il Maschio Angioino, protagonista indiscusso della riqualificazione urbana della piazza del Municipio. Si prosegue poi lungo i sentieri della Napoli vicereale, alla scoperta dell’antico Palazzo Reale, e della pizza del Plebiscito. E dopo una tappa obbligata alla storica Galleria Umberto ed al celeberrimo caffè Gambrinus, si prosegue costeggiando il lungomare, fino ad arrivare al mitico Castel dell’Ovo, culla di storie popolari e leggende virgiliane. Si prosegue lungo la nobile piazza dei Martiri per concludere il tour alla fine di via Chiaia.

Durata tour: 4 ore

LA COLLINA DEL VOMERO: la Certosa, il Castel Sant’Elmo e le rampe della Pedamentina

Un tour alla scoperta dell’ottocentesca collina del Vomero, tra palazzi liberty e castelli, certose barocche e sotterranei gotici. La passeggiata comincia dal suggestivo Castel Sant’Elmo, dall’alto del quale è possibile vedere l’intera città, da quattro angolazioni diverse; seconda tappa il museo di S.Martino, scrigno di tesori e storie riguardanti l’evoluzione della città di Napoli, con la sua bellissima quadreria e la sua chiesa barocca. Infine la Certosa, con il famoso cimitero dei monaci del Fanzago, e gli inediti sotterranei gotici, da poco aperti al pubblico.Il tour si conclude in discesa attraverso le caratteristiche rampe della Pedamentina che ci condurranno direttamente nel cuore del quartiere storico di Montesanto, in pieno centro storico.

Durata tour: 4 ore

(E’ possibile visitare i sotterranei solo di sabato e domenica e su prenotazione)

LA COLLINA GENTILE: da Capodimonte alle rampe del Moiariello

Si comincia con la visita alla storica reggia borbonica, residenza borbonica fatta costruire da Carlo di Borbone al suo arrivo sul trono di Napoli.

Scelta come sede di una delle più celebri quadrerie napoletane, essa ospita tele di Raffaello, di Tiziano, del Parmigianino, nonché del Colantonio e di Simone Martini, solo per citarne alcune. Non ultimi, il capolavoro indiscusso del Caravaggio, la “Flagellazione di Cristo” dipinta per la chiesa di San Domenico Maggiore. Teminata la visita al museo, il tour continua con una passeggiata nel parco di Capodimonte, polmone verde della collina “gentile”, per proseguire con la panoramica del Moiariello, costeggiando la famosa Torre del Palasciano, e da lì in discesa lungo antiche scale, rampe e gradoni, fino a giungere nel cuore antico della città, sulla borbonica via Foria.

Durata del percorso: 4 ore

TOUR DI CASERTA Casa di Re: La Reggia diCaserta, il museo ed i giardini

Caserta è notoriamente conosciuta come la “Versailles di Napoli” per il suo Palazzo Reale costruito da Carlo di Borbone nel XVIII secolo. Il Palazzo è considerato uno dei più sontuosi d’Italia con le sue 1.200 camere ricche di candelabri, affreschi, tappezzerie e storia. I meravigliosi giardini circondano la grande cascata di 75 metri che è visibile dal palazzo distante 3 km. 
La Reggia di Caserta è situata a circa 30km a nord di Napoli. La visita guidata della Reggia, della durata di circa 3 ore che comprende gli appartamenti reali e il Parco. La visita può essere abbinata All’antico borgo di Caserta Vecchia.

Durata: 3 ore – solo Reggia di Caserta /giornata intera con sosta pranzo se si desidera abbinare la visita al borgo di Caserta vecchia

CAMPI FLEGREI--------- ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA BAIA: le terme e il castello

Il complesso archeologico di Baia è un’area archeologica situata a Baia, frazione di Bacoli, nell’area dei Campi Flegrei. Gli importanti resti archeologici, sottoposti a intense campagne di scavo dal 1941, rivelarono una stratificazione di costruzioni, ville e complessi termali, appartenenti ad un periodo storico che interessa la tarda età repubblicana e le età augustea, adrianea e severa. Tra i resti più significativi sono da segnalare alcune strutture voltate a cupola come il grande Tempio di Diana, il Tempio di Mercurio e quello di Venere (si tratta in ogni caso di strutture termali e non di luoghi di culto, per i quali però è sopravvissuta la denominazione popolare). Il Castello aragonese di Baia, per la sua posizione centrale è stato scelto come sede del Museo archeologico dei Campi Flegrei. Esso prevede la progressiva esposizione topografica dei più significativi reperti rinvenuti nei siti archeologici dell’area flegrea.

Durata tour: 4 ore

LA CATTEDRALE DI TUFO: L’antica cisterna piscina piscina mirabile

Il complesso archeologico di Baia è un’area archeologica situata a Baia, frazione di Bacoli, nell’area dei Campi Flegrei. Gli importanti resti archeologici, sottoposti a intense campagne di scavo dal 1941, rivelarono una stratificazione di costruzioni, ville e complessi termali, appartenenti ad un periodo storico che interessa la tarda età repubblicana e le età augustea, adrianea e severa. Tra i resti più significativi sono da segnalare alcune strutture voltate a cupola come il grande Tempio di Diana, il Tempio di Mercurio e quello di Venere (si tratta in ogni caso di strutture termali e non di luoghi di culto, per i quali però è sopravvissuta la denominazione popolare). Il Castello aragonese di Baia, per la sua posizione centrale è stato scelto come sede del Museo archeologico dei Campi Flegrei. Esso prevede la progressiva esposizione topografica dei più significativi reperti rinvenuti nei siti archeologici dell’area flegrea.

Durata tour: 4 ore

POZZUOLI ARCHEOLOGICA: Visita all'anfiteatro Flavio e Tempio di Serapide

L’Anfiteatro Flavio è uno dei due anfiteatri romani esistenti a Pozzuoli e risale alla seconda metà del I secolo d.C. Oggi si trova a poche centinaia di metri dall’attuale linea di costa, nel centro di Pozzuoli, attribuito agli stessi architetti del Colosseo, del quale è di poco successivo.              Alcuni testi riportano la sua edificazione sotto Vespasiano e la sua inaugurazione probabilmente da Tito. Secondo alcuni studiosi, la presenza di muratura realizzata con la tecnica dell’opus reticulatum, farebbe pensare ad una sua realizzazione sotto Nerone, rimossa poi con un processo di damnatio memoriae. Gli scavi archeologici ebbero inizio nel 1839 e si conclusero alla fine dello stesso secolo ma, solo nel 1947, a seguito di una nuova campagna di scavo, il monumento fu definitivamente liberato dai detriti che si erano accumulati nel corso degli anni ed è ora finalmente aperto al pubblico. Il Macellum di Pozzuoli è un sito archeologico situato nel comune omonimo della . Per il duplice interesse che esso ha, archeologico e scientifico, è uno dei più noti monumenti di tutto il mondo antico.

L’edificio, risalente all’epoca dei Flavi, è stato a lungo impropriamente denominato Tempio di Serapide, per il rinvenimento di una statua del Dio egizio nel 1750, all’epoca dei primi scavi. Studi successivi hanno invece accertato che si tratta del luogo dove sorgeva l’antico Macellum, cioè il mercato pubblico della Puteoli romana. Esso è, per dimensioni, il terzo più importante monumento romano di questo tipo, dopo quello di Roma e di Capua.

Durata tour: 3 ore

AMALFI COAST: Centro storico di Amalfi è la valle delle Ferriere

Passeggiata trekking che dai Monti Lattari discende verso Amalfi attraversando boschi di felci e costeggiando ruscelli alla scoperta delle antiche cartiere che hanno reso celebre la carta di Amalfi. Il percorso ci svelerà un elegante bosco dove protagonista è la selce, insieme alle non mento incantevoli cascate. Giungeremo poi direttamente ad Amalfi. La cittadina, antica Repubblica Marinara che dà il nome alla Costiera, è un’ imperdibile luogo da sogno. La visita parte dal duomo di Sant’Andrea Apostolo, in stile arabo-siciliano, ricostruito in forme barocche nel ‘700, con la meravigliosa scalinata e il suo incantevole chiostro, per continuare attraverso le sue viuzze e le sue stradine intricate, ricche di botteghe artigiane.

CAPRI

Un tour alla scoperta di Capri con la sua incantevole piazzetta e i Giardini di Augusto, giardini da cui si  gode di una panorama mozzafiato sui Faraglioni e sulla famosa via Krupp. Per concludere farai una passeggiata con la tua guida tra le pittoresche viuzze dell’isola, dove troverai molti caffè all’aperto e boutique esclusive. Per concludere, una passeggiata rilassante tra le pittoresche viuzze dell’isola, ricchi di caffè all’aperto e boutique esclusive.
Durata tour: giornata intera

ALL’OMBRA DEL VESUVIO: Pompei-Ercolano-Oplonti

Il tour prevede la visita ai tre siti più famosi in Campania dove è possibile rivivere la quotidianità dell’antica Roma: Pompei, la città sepolta; Ercolano, la città degli ozi e della cultura; la vicina Oplonti, celebre per la villa di Poppea. In queste amene località campane, vicino Napoli, sepolte dall’eruzione del Vesuvio oltre duemila anni fa, il tempo sembra essersi fermato consentendo a ogni visitatore di viaggiare nel passato come in una macchina del tempo. 

Ed è proprio per questo motivo che ha detenuto a lungo il primato di luogo più visitato al mondo.

Pompei esprime il fascino dell’antico che racconta il passato ai moderni e in quanto eccezionale testimonianza del passato l’Area archeologica di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata è stata inserita tra i 50 siti italiani tutelati dall’Unesco nella World Heritage List.

Durata tour: giornata intera – sosta pranzo

Pompei - Sorrento – Positano

POMPEI
Antica città ai piedi del Vesuvio assai fiorente nel periodo romano. La sua distruzione avvenne nel 79 d.C. in seguito alla famosa eruzione del vulcano che la ricoprì di lapilli e ceneri. Le prime esplorazioni archeologiche ebbero luogo verso la metà del ‘700, gli scavi presero grande impulso, ma solo dal 1860 divennero sistematici e razionali. Si può calcolare che fino ad oggi siano stati rimessi in luce circa tre quinti dell’antica area urbana. Centro archeologico tra i più famosi del mondo, che offre un prezioso e completo quadro della topografia e della vita in una città romana. 
Attualmente Pompei è un sito archeologico protetto dall’ UNESCO , Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, richiamando a sè circa 3,000,000 di visitatori all’anno.Arrivati nel cuore della cittadina di Positano, avrete del tempo a disposizione per camminare lungo le famose viuzze adiacenti alla spiaggia, riprese durante due importanti film americani come “Only you(1994) e “Under the Tuscan Sun” (2003), piene di negozi caratteristici che offrono prodotti unici made in Positano, come i famosi vestiti prodotti in lino e seta.
POSITANO
Una confusione di case, archi, cupole, loggiati, buganvillee, precipita dalle pendici dei Monti Comune e S Angelo a Tre Pizzi, sfida la gravità, si arrampica, quasi una scogliera, sulla spiaggia ciottolosa, sulle barche. Case bianche, come in Grecia. Un po’ di quella tradizione bizantina, non araba come i più credono, che accomuna il Meridione alle isole egee. Percorre il paese un’unica stradina, poi solo scale, ripide, segrete: a Positano non si cammina, ci si arrampica, o ci si cala…
 
SORRENTO
Arrivati nella storica Sorrento, sarete lasciati nella piazza principale, Piazza Tasso, e vi sarà mostrata la direzione per il centro storico della città dove avrete la possibilità di visitare le varie chiese,le splendide terrazze che godono della vista del golfo di Napoli, i vari negozi caratteristici della zona, le fabbriche dove poter ammirare la produzione del famoso liquore sorrentino, il “Limoncello”,nato dalla combinazione dei giganti limoni di Sorrento.acqua, zucchero e alcool , perfetto per ogni occasione. Inoltre è possibile ammirare un’altra importante produzione della zona, l’intarsio del legno, che è conosciuto in tutto il mondo attraverso i “music box”
Lasciando Sorrento ad un orario concordato con il vostro autista in modo da evitare traffico e orari critici,sarete riportati al porto di destinazione in tempo utile per il vostro imbarco in tutta serenità

DURATA DEL TOUR: 6-9 ore


COSTA D'AMALFI

RAVELLO
Ravello adagiata sul contrafforte che divide la valle del Dragone da quella del Reginna, domina dall’alto dai suoi 350 metri d’altezza dal livello del mare, i paesi sottostanti di Minori e Maiori. Ravello, rappresenta un contesto dove effetti atmosferici, luministici e spaziali determinano una visione intensa, unica, dal carattere sublime.. Sulla destra del Duomo (situato nel centro) una torre quadrata segnala l’ingresso alla VILLA RUFOLO, complesso di costruzioni risalenti alla seconda metà del Duecento.
AMALFI
Allo sbocco della Valle dei Mulini, Amalfi si affaccia dolcemente sul mare con il caratteristico insieme di case aggrappate alla roccia, di stradine anguste tra un disegno di archi e di angiporti, di torri antiche a guardia del paese. Amalfi è una città estremamente pittoresca caratterizzata da incantevoli vedute panoramiche; incredibili scogliere cascanti a picco sul mare; un clima mite;

ERCOLANO
L’eruzione del Vesuvio che nel 79 d.C. , che distrusse anche Pompei, investì con una colata di fango e di lava questa raffinata cittadina, sommergendone case e oggetti.
Ma, a differenza di Pompei, qui si sono conservati strutture lignee e mobilio: perciò quanto è stato riportato alla luce da lunghi scavi riveste un interesse eccezionale per documentare usi, costumi, abitudini ed arte dell’età romana. Sculture, pitture, vasi e oggetti preziosi sono ora nel Museo Nazionale di Napoli, altri figurano nel locale Antiquarium.
Fu luogo di villeggiatura frequentatissimo dai ricchi romani. Cicerone la considerava una delle più importanti città della Campania; Cesare vi possedeva una villa.
DEGUSTAZIONE DEL VINO VESUVIANO
Avrete l’opportunità di assaggiare varie tipologie di Lacryma Christi, vino prodotto sulle pendici del vVesuvio, unico per qualità e sapore, di assaporare prodotti unici, come la famosa pasta setaro con pomodorini , salame, provolone e tanti altri prodotti locali.
Arrivati a Pompei, stabilirete il tempo della visita degli scavi con il vostro autista e riceverete informazioni utili riguardo al punto d’incontro.
POMPEI
Antica città ai piedi del Vesuvio assai fiorente nel periodo romano. La sua distruzione avvenne nel 79 d.C. in seguito alla famosa eruzione del vulcano che la ricoprì di lapilli e ceneri. Le prime esplorazioni archeologiche ebbero luogo verso la metà del ‘700, gli scavi presero grande impulso, ma solo dal 1860 divennero sistematici e razionali. Si può calcolare che fino ad oggi siano stati rimessi in luce circa tre quinti dell’antica area urbana. Centro archeologico tra i più famosi del mondo, che offre un prezioso e completo quadro della topografia e della vita in una città romana. 
Attualmente Pompei è un sito archeologico protetto dall’ UNESCO , Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, richiamando a sè circa 3,000,000 di visitatori all’anno.
Lasciando Pompei ad un orario concordato con il vostro autista in modo da evitare traffico e orari critici,sarete riportati al porto di destinazione in tempo utile per il vostro imbarco senza nessun rischio.

DURATA DEL TOUR: 6-9 ore

POMPEI- VESUVIO - SORRENTO

POMPEI
Antica città ai piedi del Vesuvio assai fiorente nel periodo romano. La sua distruzione avvenne nel 79 d.C. in seguito alla famosa eruzione del vulcano che la ricoprì di lapilli e ceneri. Le prime esplorazioni archeologiche ebbero luogo verso la metà del ‘700, gli scavi presero grande impulso, ma solo dal 1860 divennero sistematici e razionali. Si può calcolare che fino ad oggi siano stati rimessi in luce circa tre quinti dell’antica area urbana. Centro archeologico tra i più famosi del mondo, che offre un prezioso e completo quadro della topografia e della vita in una città romana. 
Attualmente Pompei è un sito archeologico protetto dall’ UNESCO , Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, richiamando a sè circa 3,000,000 di visitatori all’anno.

VESUVIO
Si tratta di un vulcano particolarmente interessante per la sua storia e per la frequenza delle sue eruzioni. Fa parte del sistema montuoso Somma – Vesuvio ed è alto 1281 metri. È situato leggermente all’interno della costa del golfo di Napoli, ad una decina di chilometri ad est del capoluogo campano.
Dal 1944 non si sono più avute sue eruzioni.
Lasciando il monte Vesuvio in direzione Sorrento, si ha la possibilità di ammirare la splendida area di Napoli dall’alto, immortalando nuovi scenari e apprezzando le bellezze naturali.

SORRENTO
Arrivati nella storica Sorrento, sarete lasciati nella piazza principale, Piazza Tasso, e vi sarà mostrata la direzione per il centro storico della città dove avrete la possibilità di visitare le varie chiese,le splendide terrazze che godono della vista del golfo di Napoli, i vari negozi caratteristici della zona, le fabbriche dove poter ammirare la produzione del famoso liquore sorrentino, il “Limoncello”,nato dalla combinazione dei giganti limoni di Sorrento.acqua, zucchero e alcool , perfetto per ogni occasione. Inoltre è possibile ammirare un’altra importante produzione della zona, l’intarsio del legno, che è conosciuto in tutto il mondo attraverso i “music box”
Lasciando Sorrento ad un orario concordato con il vostro autista in modo da evitare traffico e orari critici,sarete riportati al porto di destinazione in tempo utile per il vostro imbarco senza nessun rischio.

DURATA DEL TOUR : 6-9 ore

 

ERCOLANO- POSITANO- SORRENTO

ERCOLANO
L’eruzione del Vesuvio che nel 79 d.C. ,che distrusse anche Pompei, investì con una colata di fango e di lava questa raffinata cittadina, sommergendone case e oggetti.
Ma, a differenza di Pompei, qui si sono conservati strutture lignee e mobilio: perciò quanto è stato riportato alla luce da lunghi scavi riveste un interesse eccezionale per documentare usi, costumi, abitudini ed arte dell’età romana. Sculture, pitture, vasi e oggetti preziosi sono ora nel Museo Nazionale di Napoli, altri figurano nel locale Antiquarium.
Fu luogo di villeggiatura frequentatissimo dai ricchi romani. Cicerone la considerava una delle più importanti città della Campania; Cesare vi possedeva una villa.
POSITANO
 
Una confusione di case, archi, cupole, loggiati, buganvillee, precipita dalle pendici dei Monti Comune e S Angelo a Tre Pizzi, sfida la gravità, si arrampica, quasi una scogliera, sulla spiaggia ciottolosa, sulle barche. Case bianche, come in Grecia. Un po’ di quella tradizione bizantina, non araba come i più credono, che accomuna il Meridione alle isole egee. Percorre il paese un’unica stradina, poi solo scale, ripide, segrete: a Positano non si cammina, ci si arrampica, o ci si cala…

SORRENTO
Arrivati nella storica Sorrento, sarete lasciati nella piazza principale, Piazza Tasso, e vi sarà mostrata la direzione per il centro storico della città dove avrete la possibilità di visitare le varie chiese,le splendide terrazze che godono della vista del golfo di Napoli, i vari negozi caratteristici della zona, le fabbriche dove poter ammirare la produzione del famoso liquore sorrentino, il “Limoncello”,nato dalla combinazione dei giganti limoni di Sorrento.acqua, zucchero e alcool , perfetto per ogni occasione. Inoltre è possibile ammirare un’altra importante produzione della zona, l’intarsio del legno, che è conosciuto in tutto il mondo attraverso i “music box”
Lasciando Sorrento ad un orario concordato con il vostro autista in modo da evitare traffico e orari critici,sarete riportati al porto di destinazione in tempo utile per il vostro imbarco senza nessun rischio.

DURATA DEL TOUR: 6-9 ore

NAPOLI - POMPEI

POMPEI
Antica città ai piedi del Vesuvio assai fiorente nel periodo romano. La sua distruzione avvenne nel 79 d.C. in seguito alla famosa eruzione del vulcano che la ricoprì di lapilli e ceneri. Le prime esplorazioni archeologiche ebbero luogo verso la metà del ‘700, gli scavi presero grande impulso, ma solo dal 1860 divennero sistematici e razionali. Si può calcolare che fino ad oggi siano stati rimessi in luce circa tre quinti dell’antica area urbana. Centro archeologico tra i più famosi del mondo, che offre un prezioso e completo quadro della topografia e della vita in una città romana.
Attualmente Pompei è un sito archeologico protetto dall’ UNESCO , Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, richiamando a sè circa 3,000,000 di visitatori all’anno.

NAPOLI
La città si protende dalla costa occidentale del Golfo verso la Pianura Campana. La mappa consente di notare le “diverse Napoli” succedutesi in 2500 anni di storia: il primitivo nucleo greco; la città greco-romana;Le più antiche fonti citano Partenope e Neapolis greco-cumane, affiancate da una città nuova nel V sec. a. C., Partenope divenne Palepolis (città vecchia) per non confonderla con quella “nuova” (Neapolis). Non è chiaro se si trattasse di nuclei attigui o “quartieri” d’un unico nucleo. Alla fine del IV sec. a. C. la città diviene federata da Roma e da quel momento non si parla più di Palepoli e Partenope. Il ruolo svolto durante il periodo romano le consentì di non essere del tutto “romanizzata” e conservare idioma e parte dei caratteri greci, riscontrabili ancora oggi nella lingua napoletana. Il suo tessuto urbano è una sorta di libro; un’antologia storica che si svolge pagina dopo pagina, edificio dopo edificio, e che, per la maggior parte, è stata dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.Da visitare : Il Museo Archeologico Nazionale – uno dei più grandi musei d’Europa, che ospita i migliori manufatti e dipinti murali di Pompei ed Ercolano.
La Cattedrale di Napoli e numerose chiese. San Carlo Opera House – uno dei paesi europei di più grande, costruita nel 1737 “Spaccanapoli” – la strada che divide la città in due!
Il Palazzo Reale e Piazza Plebiscito – la principale piazza del municipio
di finitura con una splendida vista panoramica della città presa in Vesuvio e l’isola di Capri.

DURATA DEL TOUR : 6-9 ore